STORIA

Ciò che l’esperienza e la storia insegnano è questo: che uomini e governi non hanno mai imparato nulla dalla storia, né mai agito in base a principi da essa edotti.
Georg Wilhelm Friedrich Hegel, Lezioni sulla filosofia della storia, 1833 (postumo)

Test di ingresso

test 1: quesiti a risposta chiusa sul tempo della storia, con correttore, a cura di Orietta

Verifiche

test 1: 2 quesiti a risposta sintetica su Babilonesi e Assiri
test 2: 4 quesiti a risposta sintetica su Sumeri, Hittiti ed Egizi +1 quesito di geografia sulla popolazione (4 varianti)
test 3: 6 quesiti a risposta breve su Atene e Sparta (assegnato come test di recupero del debito del I quadrimestre)
test 4: 10 quesiti su Filippo e Alessandro
test 5: 5 quesiti sulla storia greca dal breve successo di Tebe all’ellenismo (divisi in due file)
test 6: 8 quesiti a risposta breve su Roma dalle origini al V secolo +2 quesiti di geografia sullo sviluppo sostenibile
test 7: quesiti a risposta breve su ordinamento repubblicano ed espansione di Roma tra V e II sec. a. C.
test 8: 50 quesiti orali su Roma dalle origini alla crisi della Repubblica
test 9: 12 quesiti a risposta breve su Roma da Costantino a Teodosio
test 10: 32 quesiti a risposta breve su economia curtense, monachesimo, Longobardi, Franchi, feudalesimo (inclusa lettura di brani da Paolo Diacono)
test 11: 6 quesiti a risposta sintetica sulla rinascita economica dopo il Mille

Materiali didattici

Erodoto e le storie: minipercorso didattico sull’uso delle fonti storiche, con verifica finale
Tucidide e la guerra del Peloponneso: minipercorso didattico sull’uso delle fonti storiche, con tre prove di verifica

Storiografia

Alessandro Barbero, Roma e i barbari, «National Geographic», XXI, 1
Marc Bloch. Critica storica e critica della testimonianza, testo tratto da «Storici e storia», , Einaudi, Torino 1997
Sergio Luzzatto, Se la memoria è senza storia, da «I popoli felici non hanno storia», Manifestolibri, Roma 2009

Documenti

«Vogliamo che le nostre villae, che abbiamo impiantato perché servano ai nostri bisogni, siano totalmente al nostro servizio e non di altri uomini», il testo del Capitulare de villis di Carlo Magno
«Se qualcuno sarà entrato con violenza in chiesa e vi avrà tolto qualcosa con la forza o col furto, o avrà bruciato la stessa chiesa col fuoco, costui dev’essere condannato a morte», testo della Capitulatio de partibus Saxoniae (785) di Carlo Magno
I tre ordini, testo di Adalberone
«Se sarà morto un conte, il cui figlio sia con noi, nostro figlio, insieme con gli altri nostri fedeli disponga…», testo del Capitolare di Quierzy-sur-Oise di Carlo il Calvo (877)
«Nel nome del Signore Dio onnipotente, Padre e Figlio e Spirito Santo. Io, Ottone, per grazia di Dio imperatore Augusto», il testo del Privilegium Othonis (962)
«Nel nome della santa e individua Trinità, Corrado II, per grazia di Dio Augusto imperatore dei Romani», il testo della Constitutio de feudis (1037)
«Il Pontefice Romano è l’unico che può essere giustamente chiamato universale», il testo del Dictatus Papae di Gregorio VII (1075)
«Dio lo vuole!». testo dell’appello di Urbano II al popolo dei Franchi (Clermont-Ferrand, 1095), con quesiti a risposta breve e sintetica

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: