Business

Leggo che l’azienda di Jeff Bezos, quella che spedisce i pacchi, «si è sempre opposta alla sindacalizzazione dei suoi stabilimenti e solo l’anno scorso ha speso 4,3 milioni di dollari in consulenti antisindacali». Scusate, sono stupido, non riesco ad afferrare la proposizione seguente: «4m4z0n considera i sindacati una minaccia al suo modello di business». E invece chiedo: quanti milioni di dollari potrebbe costare il rispetto dei diritti dei lavoratori?

Bancomat

Il 23 dicembre verso l’ora di pranzo ci trovavamo in un ipermercato. Potrebbe essere l’inizio di un giallo. Poteva. Improvvisamente l’altoparlante ha annunciato che per motivi indipendenti dalla nostra volontà non è possibile pagare con bancomat e carte di credito. E naturalmente ci scusiamo per il disagio. E stiamo lavorando per ripristinare il collegamento con la banca. Senza aspettare troppo sono sceso al piano di sotto dove c’è uno sportello bancomat miracolosamente funzionante. C’erano già altre 10 persone in fila. Dietro di me si è formata una fila di almeno 50 persone. Ognuno di quelli che mi precedeva ha prelevato 250 euro. Come se da oggi non fosse più possibile pagare con una carta e dovessimo avere le tasche piene di contanti. Se gira la voce che manca l’olio di semi tutti cominciano a vedere tavole senza dolci, senza fritti, insalate senza maionese, senza un domani.

Russi

Non capisco questo ostracismo verso Dostoevskij. E Tolstoj, allora? E Nabokov: essendo diventato americano si può ancora leggere? E Gogol’? È evidente, con il suo pessimismo, che non avrebbe preso le distanze da Putin

Kermesse

Se fossi Mattarella io per prima cosa scioglierei le Camere e manderei a casa tutti quelli che mi hanno votato per manifesta incapacità.

Dice che Mattarella avrebbe preferito fare altro che il bis come presidente della repubblica, ed è giusto che si vendichi. Dice che la classe politica è inconsistente, in particolare per via delle liste bloccate. E il risultato è la rielezione di Mattarella, che però è un signore, o il fatto di aver decretato che Ruby è la nipote di Mubarak.

Continua a leggere “Kermesse”

Trombata

I padri costituenti, che non erano dei buontemponi, hanno escogitato un sistema per eleggere il Presidente della Repubblica per cui un’Elisabetta Casellati, quand’anche la sua candidatura non fosse stata una burla come lo è stata la nomina a presidente del Senato, non potrebbe mai riuscire eletta.

Ora bisogna anche notare che la signora ha preso 70 voti in meno della somma dei partiti che avrebbero dovuto sostenerla.

Requisiti

Mi sono messo d’accordo con un commesso della Camera per far scrivere il mio nome su tutte le schede bianche e così sarò eletto al primo turno. D’altronde i requisiti ce l’ho: 50 anni, godimento dei diritti politici, quinta elementare superata e anche il mega green pass.

Più tardi
672 schede bianche sono comunque uno spreco, e non solo dal punto di vista ecologico. Potreste scriverci sopra un messaggio. Per esempio «Verità per Giulio Regeni».

Silvione

Silvione, sulla carta, per essere eletto Presidente della Repubblica, può contare su 451 voti, che sono 50 in meno del 50 per cento più uno di voti necessari per passare alla quarta votazione. Quindi, spiace nonno, ti stanno mandando avanti, prendono tempo perché non sanno cosa fare. A meno che?

#Berlusconinonèilmiopresidente

I (buoni) propositi per il 2022

Perché la materia di studio sarebbe infinita e soprattutto perché so di non sapere niente quest’anno, riguardo ai buoni propositi per il 2022, mi limito a dichiarare che cominciano con un condizionale e finiscono con viola. In mezzo c’è tanta cioccolata, una fiaba di Perrault (a sorpresa), prendere bene la mira, romanzi neri, un tema rovesciato. Ecco tutto.

Centro commerciale

Ogni tanto il centro commerciale tocca a tutti. Anche agli anticapitalisti.
Le regole di Internazionale

Oggi, in un centro commerciale normalmente affollato, qualche minuto prima delle ore una, i pagamenti elettronici hanno smesso «momentaneamente» di funzionare (un momento che è durato solo 20 minuti). Il collegamento è tornato mentre cominciavo a prendere appunti per il mio nuovo romanzo giallo.

Spoiler: l’assassino ero io.