Mia figlia secondo lei ha fatto una versione tipo smartphone?

[Da La solitudine del satiro, 20 marzo 2012]

Ieri incontro Irene e le dico: ho una notizia bella e una brutta quella bella è che avete preso quasi tutti voti tra 8 e 9 quella brutta che ho dimezzato molti voti perché avete copiato. Irene: e a me quindi quanto mi ha messo. Perché hai copiato? No era per sapere. Commento di una passante: non può farlo gli fanno un culo come un secchio. E io: chiiiiii?

Oggi dopo questa notizia si sono presentati quasi all’unisono otto genitori a chiedere se il figlio aveva copiato. Alcuni sono andati via tranquillizzati con il 6. La mamma di Irene ha detto che la figlia si è vantata che la versione «questa volta» era farina del suo sacco. Io ho detto che per me Irene è un personaggio misterioso e potrebbe anche non sapere neppure la prima declinazione. Allora mi ha confidato che esiste un’applicazione dello smartphone che traduce le versioni dal latino. E poi: ma mia figlia secondo lei ha fatto una versione tipo smartphone. E io: e chi lo sa.