Cazzo

L’occorrenza di un lemma come «cazzo» non è di per sé segno di sua volgarità.
Stefano Bartezzaghi

La potta io chiamo potta, il cazzo cazzo,
E il culo culo, e questo è il vero andare;
Perchè da furbo non si dee parlare
Sè con furbi non siamo, o per sollazzo.
Niccolò Franco

Giovane e ingenuo io ho perso la testa
sian stati i libri o il mio provincialismo
e un cazzo in culo e accuse d’arrivismo
dubbi di qualunquismo, son quello che mi resta.
Francesco Guccini, L’avvelenata

Sei arrivata, tu sei arrivata, sei arrivata
cazzo se sei arrivata!
Cristiano De Andrè, Sei arrivata

Mi sono rotto il cazzo della sicurezza come fiera della forca
E del fascino della divisa
Sarebbe bello bruciassero meno fabbriche e crollassero meno scuole
E scippassero più vecchiette
Lo Stato Sociale, Mi sono rotto il cazzo