Amici

Miei amici sono anche coloro che non mi abbandonano nelle ore oscure, nei giorni di sconforto; che ritrovo al mio fianco allorché l’ombra si stende sopra la mia strada, anche quando mi sono ingannato, anche quando ho torto, il che non significa del resto che essi rinuncino a criticarmi. Tutti coloro che professano idee simili o equivalenti alle mie, sono miei compagni, non già necessariamente miei amici.
Émile Armand, Iniziazione individualista anarchica (1956)

Due potestà, due canizie, due esperienze consumate si trovavano di fronte. Il magnifico signore fece sedere il padre molto reverendo, sedette anche lui e cominciò: «stante l’amicizia che passa tra di noi, ho creduto di far parola a vostra paternità d’un affare di comune interesse da concludere tra di noi, senz’andar per altre strade, che potrebbero… E perciò alla buona, col cuore in mano, le dirò di che si tratta; e in due parole son certo che anderemo d’accordo. Mi dica: nel loro convento di Pescarenico c’è anche un padre Cristoforo da***?».
Alessandro Manzoni, I promessi sposi, cap. XIX

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...