Moneta

Da Tommaso Landolfi, La passeggiata, in Racconti impossibili, Adelphi, Milano 2017, pp. 29-30

Si frugò febbrilmente in tasca, ne trasse una moneta, la lanciò in aria: testa, avrebbe messo (con tutte le precauzioni del caso) la rivoltella nella mano sinistra del morto; croce, nella destra. La moneta volò, ricadde fragorosamente, rotolò sul pavimento fin sotto la scrivania, e infine si fermò a pancia all’aria. L’assassino di dov’era non poteva leggere il responso, e si buttò carponi, vidamente, verso la moneta: felice che altri (chi?) o altro decidesse per lui; felice soprattutto che si decidesse; e ciecamente fiducioso che la decisione sarebbe stata quella giusta… Aveva quasi raggiunto la meta, quando d’improvviso si sentì guardato. Continua a leggere “Moneta”