Assassino

Mio padre è stato per me «l’assassino»,
fino ai vent’anni che l’ho conosciuto.
Allora ho visto ch’egli era un bambino,
e che il dono ch’io ho da lui l’ho avuto.
Umberto Saba, Mio padre è stato per me «l’assassino»

Venne alla spiaggia un assassino
Due occhi grandi da bambino
Due occhi enormi di paura
Eran gli specchi di un’avventura
E chiese al vecchio «dammi il pane
Ho poco tempo e troppa fame» Continua a leggere “Assassino”