GIOVANNI SPATARO Un futuro asciutto?

[Emergency, 50, marzo 2009]

Secondo le Nazioni Unite, entro il 2050 i tre quarti della popolazione mondiale soffriranno gli effetti della scarsità d’acqua. Già oggi la disponibilità è sempre più squilibrata, per spreco da un lato e per inaccessibilità dall’altro.
Uno dei principali problemi che saremo chiamati ad affrontare nel prossimo futuro sarà la scarsità d’acqua. Nel nostro paese sembra una questione lontana, retaggio di anni passati, quando il meridione, in particolare la Sicilia soffriva di una cronica carenza idrica. E tuttavia, cambiamenti demografici, sociali e climatici stanno costringendo scienziati, politici e opinione pubblica a rinnovare l’attenzione su una pericolosa scarsità d’acqua. Continua a leggere “GIOVANNI SPATARO Un futuro asciutto?”

ANA CARBAJOSA Arriva una nuova rivoluzione verde

[El País (Spagna), aprile 2008]

La soluzione alla crisi alimentare potrebbe venire dalle colture geneticamente modificate, in grado di assicurare una maggiore produttività. Ma non tutti sono d’accordo.
Da Port-au-Prince a Kabul, passando per II Cairo o Manila, in tutto il mondo sono milioni i poveri che subiscono gli effetti dell’incredibile aumento dei prezzi del latte, del riso o del pane. Gli squilibri del mercato globale li hanno privati dei mezzi di sussistenza e sono scesi in piazza per chiedere ai governi di fare qualcosa contro l’inflazione alimentare più grave che si ricordi. “Abbiamo imparato dalla storia che a volte queste situazioni portano alla guerra”, ha ammonito Dominique Strauss-Kahn, direttore del Fondo monetario internazionale.
Continua a leggere “ANA CARBAJOSA Arriva una nuova rivoluzione verde”

Per fortuna non sono un elettore del PD e quindi non potrò andare a votare alle primarie

A due giorni dalle primarie del PD il candidato Michele Emiliano fa appello alla scuola per ottenere qualche voto. Dice ai docenti che hanno ragione a essere incazzati con il PD. Promette di azzerare la #buonascuola che: 1) non sta né in cielo né in terra, 2) ha mortificato le persone, 3) ha messo in difficoltà le famiglie. La sintesi: «affidare a un algoritmo la vita della gente è stato un errore catastrofico».

E quindi: riscriviamola insieme, poniamo fine a questa «infinita serie di ingiustizie». Dichiara: sono sempre stato dalla vostra parte, ho fatto di tutto per contrastarla («l’ho fatto in epoca non sospetta e sono ancora al vostro fianco»). E quindi il 30 aprile andate a votare per me. Continua a leggere “Per fortuna non sono un elettore del PD e quindi non potrò andare a votare alle primarie”

ALESSANDRO CITRO L’aoristo di lambano. Lettera a una professoressa (della SSIS)

Aprile è il mese più crudele, generando
Lillà dalla terra morta, mischiando
Memoria e desiderio, eccitando
Spente radici con pioggia di primavera
T. S. Eliot, La terra desolata

Cara professoressa,

mi scuso fin da subito, sia per aver pensato a lei come la destinataria delle mie geremiadi, sia  per il tono confidenziale che adotterò per questa mia riflessione/confessione.
Per ciò che concerne il tono, non è dettato certo da una mancanza di stima Continua a leggere “ALESSANDRO CITRO L’aoristo di lambano. Lettera a una professoressa (della SSIS)”

Acqua fonte di povertà

[a cura di A. Ferro, L. Martelli – 4° LE Liceo Linguistico G. Deledda]

L’acqua è fondamentale non solo per la vita, per la salute individuale e collettiva, ma anche per lo sviluppo delle attività umane. Infatti, la scarsità o la mancanza d’acqua impedisce una vita domestica e urbana decente, nonché la crescita dell’agricoltura, delle attività industriali e del turismo.
Uno dei fattori che maggiormente incide sulla povertà di un Paese è la disponibilità di risorse idriche. Continua a leggere “Acqua fonte di povertà”

Invidia

Grisha Isarov è un omaccione. Ha un cuore grande e due mani grandi, ha compiuto delle vere e proprie imprese. Dentro di noi lo invidiamo perché lui ha girato dappertutto mentre noi siamo sempre qui. Ma Grisha non teme la nostra invidia. Anzi, non di rado ti mette una manona sulla spalla e tuona:
«Dello stiletto che tengo appeso qui sul muro si potrebbe scrivere un romanzo intero, vero?».

Amoz Oz, Altrove, forse

La buona scuola 2 la vendetta

Possibili significati della proposizione di Matteo Renzi
“se vinco la segreteria riparto dalla scuola”

1) si iscrive in prima elementare. Si è accorto di avere delle lacune piuttosto rilevanti
2) vuole rimettere mano alla riforma. Agnese non è contenta della propria destinazione. Vorrebbe andare a scuola a piedi Continua a leggere “La buona scuola 2 la vendetta”