Frattanto i pesci

Comune di Latina

Frattanto i pesci
Dai quali discendiamo tutti
Assistettero curiosi
AI dramma collettivo
Di questo mondo
Che a loro indubbiamente
Doveva sembrar cattivo
E cominciarono a pensare
Nel loro grande mare
Com’è profondo il mare
Nel loro grande mare
Com’è profondo il mare.

La dignità della vita è indiscutibile. Stiamo assistendo inermi e in molti casi indifferenti ad un dramma di cui dovremmo tutti rendere conto alle future generazioni. E tutto ciò sta avvenendo in un periodo particolare, quello che va dal 27 Gennaio al 10 Febbraio, in cui vengono ricordate – affinché non avvengano mai più – due grandi tragedie dell’umanità: la Shoah e le Foibe.

II tasso di mortalità lungo la rotta del Mediterraneo centrale non è mai stato così alto: nel settembre del 2018, il 20% di chi è partito dalla Libia risulta molto o disperso. Secondo il report aggiornato dell’Ispi (Istituto per gli studi di politica internazionale), dall’inizio del 2018 al 28 novembre scorso, un totale di 107.583 migranti e rifugiati sono giunti in Europa via mare e 2.155 sono morti nelle acque del Mediterraneo. A Castelnuovo di Porto, in queste ore, si è consumata una delle pagine più buie della nostra storia recente. Richiedenti asilo o migranti con protezione umanitaria sgomberati con l’esercito da un Cara con un preavviso di 48 ore. Per effetto del nuovo decreto sicurezza alcuni sono finiti in strada, altri trasferiti di forza, costretti ad abbandonare il luogo che li aveva accolti.

Persone ancora una volta sradicate, bambini strappati alle loro classi, persone malate allontanate dai loro luoghi di cura. L’amministrazione comunale di Latina vuole far propria l’iniziativa pensata da alcuni docenti del Liceo Amaldi di Tor Bella Monaca di Roma e invita tutti i dirigenti scolastici e i coordinatori delle attività educative delle scuole di ogni ordine e grado del Comune di Latina a fermare la normale attività didattica nelle prime due ore di un giorno da scegliere nel periodo che va dal 30 gennaio al 9 Febbraio e organizzare, nei modi che ogni istituto e ogni docente
ritiene opportuno, una riflessione congiunta sul tema.

Per dare un segnale di preoccupazione alla città, ma anche perché siamo convinti che la scuola e la formazione siano i mezzi più pervasivi per la costruzione di un futuro in cui la dignità umana sia garantita: fermiamoci a riflettere per rompere l’indifferenza e la rassegnazione. La scuola è anche e soprattutto questo. Per partecipare basta inviare una a email a segreteria.sindaco@comune.latina.it, nell’oggetto -FRATTANTO I PESCI- e specificare nel corpo del messaggio l’adesione e l’iniziativa che si intende organizzare. Successivamente, per raccogliere le testimonianze, si può inviare il materiale – un testo con una breve iniziativa corredato da foto – allo stesso indirizzo perché venga fatta una comunicazione unica da parte dell’amministrazione.

È chiaro
Che il pensiero dà fastidio
Anche se chi pensa
È muto come un pesce
Anzi un pesce
E come pesce è difficile da bloccare
Perché Io protegge il mare
Com’è profondo il mare.

27 gennaio 2019 — Giornata della Memoria.