Concorsi

La scelta degli insegnanti deve avvenire esclusivamente per mezzo dei concorsi, in cui si badi esclusivamente alle attitudini dei concorrenti e che siano giudicati da commissioni tecniche, nella cui formazione non intervenga nessuna autorità religiosa o politica, e che emanino dalla libera elezione del corpo insegnante […]. Togliere al Ministero la facoltà di nominare le commissioni esaminatrici dei concorsi, significa assicurare una delle più efficaci garanzie della laicità, cioè l’indipendenza della scuola dai partiti politici e religiosi.

Gaetano Salvemini (31 luglio 1907)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...