Serpente

In un racconto indiano gli abitanti di un villaggio vanno a lamentarsi presso un saggio della crudeltà di un serpente gigante che li morde e uccide. Il fischio che annuncia il suo arrivo basta a seminare il terrore nel villaggio. Il saggio va a trovare il serpente e riesce a convincerlo a lasciare in pace gli abitanti del villaggio, i quali tuttavia finiscono ben presto per prendere in giro il serpente diventato pacifico. Ridono della sua debolezza e si divertono a provocarlo. Stanco del loro disprezzo, il serpente si reca dal saggio e gli confessa il suo sgomento. Come mi devo comportare? Il saggio riflette e dice: “Ti ho chiesto di non mordere, mica di smettere di fischiare”.